Apri il menu principale

Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1910, IX.djvu/319


ATTO PRIMO.

SCENA PRIMA.

Camera con porte chiuse. Ottavio leggendo un libro, Florindo e Leandro giuocando a dama. Lelio a sedere.

Lelio. Amici, come va la partita?

Florindo. In questo punto sono arrivato a dama.

Leandro. Ed io non tarderò ad arrivarvi.

Lelio. La vostra è una partita di picca.

Florindo. Sì; noi giochiamo veramente di picca. Si disputa l’onore, non l’interesse.

Lelio. Eh, già si sa. Qui non si giuoca per interesse.