Apri il menu principale

Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1910, IX.djvu/105


Madamigella. Le disposizioni di due uomini quali voi siete, non ponno essere da me che approvate.

Giacinto. Monsieur Rainmere e mio padre sono due persone che ci amano veramente. Io sono l’ingrato, chiedo all’ uno e all’ altro perdono ...

Pancrazio. Tutto è accomodato. Figlio, lascio che tu parta. Mi strappi il cuore, ma il ciel volesse che prima d’ ora t’ avessi allontanato. Quando i figliuoli non riescono bene nella loro patria, convien farli mutar cielo. Le pratiche li rovinano, le occasioni li precipitano, e la facilità del padre che vi rimedia, dà loro il modo di far del male. Padri, specchiatevi in me: invigilate sopra la condotta de’ vostri figliuoli, poiché il troppo amore li rovina; e chi sa tenere i suoi figliuoli in dovere, in soggezione, in buona regola, è felice, è fortunato, e gode in sua vecchiezza il maggior bene, il maggior contento che dar si possa nel mondo. Fine della Commedia.