Pagina:Goldoni - Opere complete, Venezia 1908, II.djvu/47


IL FRAPPATORE 41

ATTO SECONDO.
SCENA PRIMA.
Sala nella locanda.
Eleonora ed Arlecchino.

Eleonora. È così, ti dico; l’ho riconosciuto alla voce.

Arlecchino. Donca vostro marido l’è qua, in sta locanda?

Eleonora. Sì, pur troppo, per mia maggiore disperazione.

Arlecchino. Bella da galantomo! sì vegnuda a posta a cercarlo, l’avì trovà, e avì rabbia d’averlo trovà. Vu altre donne avì la testa come un libro, sempre se volta foggio, se trova sempre delle novità.

Eleonora. Le novità sono queste, che il perfido ha la1 compagnia di una donna.

  1. Savioli e Zatta: è in.