Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/81


CAPITOLO IV - TOMO IV. 671 dland, Vallenstein;1 altri disegnava un nobile, che si tro¬vava a Roma: e questa voce2 crebbe tanto, che a fu detto e creduto 4 che egli era stato preso, ed era mandato a Mi¬lano per subirvi il supplizio: l’universale lo aspettava con ansietà, i parenti tremando e nascosti ; e tutto era un sogno. Alcuni disegnavano altri nobili come complici, alcuni disegna¬vano uomini sconosciuti, alcuni accertavano che tutto veniva dai Francesi. 11 furore ’1 era al colmo, nessun supplizio sisti¬mava troppo crudele 7 pel capo e pei8 complici.3 Né è da farsene maraviglia; un tal sentimento è troppo facile a na¬scere in un popolo, il quale crede che ,n v’abbia degli uo¬mini, che11 tentano di avvelenarlo in massa. Dal che si vede, che a volere impedire gli effetti, talvolta- tanto 12 iniqui e tanto crudeli di simili esacerbazioni popolari,13 è scarso, e tardo rimedio l’intendere, il predicare la moderazione, 14 il perdono, quando 15 gli animi sono persuasi della realtà del¬l’attentato : bisogna cercare di prevenire lfi la persuasione, e sopra tutto guardarsi dal secondarla, ripetendo ciecamente i primi romori publici. Ho detto si vede, e 17 dovetti 18 dire: si dovrebbe vedere; giacché osservando le piaghe dei no¬stri maggiori non dobbiamo chiuder gli occhi alle nostre; e questa corrività a credere senza prova attentati contra il publico, contra una parte di esso, ad attribuire alle persone fatti e parole immaginarie è una piaga ly viva tuttodì; e dico viva nei popoli i più cólti, e dico anche negli uomini più cólti di questi popoli. 20 E’ cosa 21 strana e trista che 22 nelle cose contemporanee anche molti uomini cólti23 si acconten¬tino di ragioni, che gli farebbero ridere, applicate in una storia ad avvenimenti lontani. Nei nostri tempi, -in cui i fatti si sono 24 affollati con una 1 [altri] chi disegnava il tal nobile ambizioso, chi il tal altro che si trovava a Roma (lacuna) [per] per altri tutti i Francesi (lacuna) alcuni accertavano che gli untori erano francesi, altri sape¬vano ch’[erano n] era gente del paese, chi — 2 prese tanto —3 venne — 4 per — 5 contra questi — 6 credeva — 7 per essi — 8 loro ne 0 per gli esecutori, ne è da stupirsene — 10 vi sieno d — 11 vogliano avvelenarlo — 12 ing — 13 non — 14 qua — [gli ani | la | la persuasio¬ne è fatta] la persuasione è compiuta (lacuna) — l* l’esacerbazione — 17 correggo — 18 Sic. — 19 che si — 20 È cosa strana e trista il vedersi tali che essi abbiano (parola illeggibile) ripetute con asseveranza di — ,2 singolare — 22 molti [pei] per le cose — 23 abbiano — 24 [adden¬sati] affollati con una

672