Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/75


CAPITOLO IV - TOMO IV. 665 mune cagione ad una famiglia di quelle comuni esequie. Non restò finalmente chi dubitasse che il male era 1 con¬tagioso. Ma il ricredersi fu più fanatico, più funesto che non era stata l’ostinazione: da una verità riconosciuta ; comin¬ciò un periodo di demenza e di atrocità publica, non3 inaudito certamente nella storia dei traviamenti^ umani, ma, per durata e per casi, notabile e spaventoso. Riconosciuta una volta l’esistenza del contagio in Lom¬bardia, non pare che si dovesse 4 scrutiniar molto, andar molto lontano a cercarne la causa : ell’era in pronto, im¬mediata, naturale, manifesta: la calata delle truppe aleman¬ne. Ma non fu cosi. Quegli uomini avevano disputato, riso, e sbuffato per sei mesi: non avevano mai voluto ammettere, né sofferire che altri supponesse relazione tra la venuta dell’esercito, e il nuovo malore che regnava in Lombardia : confessare ora finalmente questa relazione, sarebbe stato un confessare d’essere stati bestialmente ostinati e ciechi. Non vollero quindi né ricordarsi, né parlare, né udir parlare di quella circostanza ; e, rifiutando la causa naturale, ne im¬maginarono, come suole avvenire, una stravagante, una che sarebbe ridicola, se5 quella immaginazione non avesse avute conseguenze,8 che, udite o lette, rendono altrui ritroso al riso, per qualche tempo ancora da poi che il racconto è cessato. S’immaginarono che la peste fosse disseminata con unguenti, non so, né essi pur sapevano quali, da uomini perversi, collegati sotto qualche capo potente e nascosto, e tutti in società di patti col demonio. A diffondere questa' insana credenza contribuiva la disposizione universale a supporre cause soprannaturali, che, ammesse una volta,8 spiegano tutto senza difficoltà, stornando gli ingegni dall’esa¬me delle cose e delle relazioni reali; il quale fa nascere dubbj spinosi da ogni parte. E fra queste cause sopranna¬turali, una," [che] più facilmente si ammetteva, era l’interven¬zione del demonio: ogni10fenomeno che uscisse dalla sfera11 1 conta — 2 produsse una serie di atrocità e di delirj (lacuna) — 3 Variante unico — * andare a cercare [pescare la causa] l’origine, a ripetere la causa da altro che dalla calata delle truppe alemanne: causa tanto immediata, tanto naturale, tanto manifesta. | troppo s — 8 le — 6 tali — 7 insana — 8 non — 8 che — 10 cosa che [a quegli] a quei cervelli paresse — 11 delle cognizioni e della