Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/62


GLI SPOSI PROMESSI quella disputa più pensoso; perché le predizioni astrologiche erano di quelle cose, ch’egli1 riponeva,8 non nei sogni della scienza, ma nei canoni del buon senso. 3 Quando ora si considera quali cose fossero a quei tempi tenute * generalmente per vere, con che fronte sicura 5 soste¬nute e predicate, con che fiducia applicate 6 ai casi, e alle deliberazioni della vita,7 si prova facilmente, per gli uomini di quella generazione, una compassione mista di sprezzo e di rabbia e una certa compiacenza di noi stessi; non si può a meno di non pensare che, se uno di noi avesse * po¬tuto trovarsi in quella età con le idee presenti, sarebbe stato a in molte cose l’uomo il pili illuminato e nello stesso tempo il bersaglio di tutte le contraddizioni.10 Ma, dietro questa compiacenza, viene anche facilmente un sospetto. E se anche noi “ ora viventi18 tenessimo 13 per ve¬rissime cose, che11 sieno per dar molto da ridere alle età ven¬ture ? cose15 da far dire un giorno: « pare impossibile che quei nostri vecchj con tanta pretensione di coltura fossero incocciati di errori tanto marchiani." E perché no? Guar¬dandoci indietro, noi 16 troviamo in ogni tempo una persua¬sione generale, quasi unanime d’idee la cui falsità è per noi manifesta ; vediamo queste idee, ammesse senza di- battimento, affermate senza prove, anzi adoperate alla giornata a provarne altre, dominanti in somma per 47 una, due,18 più 1 non — 2 non già — 3 Qui di mano del Manzoni: «(I * Can¬cellato [considerando | le | certe cose che erano tenute per vere a quei tempi] (lacuna) Considerando ora noi — 4 per vere — [erano] fossero — 6 [alla condotta] ai casi della vita — 7 [non si può a meno di non senti] si sente per gli uo — 8 vissuto a quei tempi con le — 9 un uomo — 10 o peggio colla — 11 [avessimo da] gente mondana — 12 avessimo — 13 di queste [d | opinioni] cono — '* le età venture [abbiano motiv] faranno — *s da far dire ai posteri: [vedete un po’ come] un giorno: pare impossibile gli uomini di quel tempo erano incocciati di errori tanto massicci. E perché no? Se si tratta di persuasione Guardandoci indietro, noi vediamo in ogni generazione di cui esaminiamo le idee [di queste idee | alcune di queste idee un tempo | una grande persuasione | un gran¬de affetto per | per le idee | di alcune idee particolari] un grande affetto, un non permettere né contrasti né discussione su alcune idee particolari [che per noi sono si] la cui falsità ora ci è ma¬nifesta; e siamo maravigliati come anche i migliori ingegni, e i più arditi partecipassero della servitù comune. Siamo noi esenti da — 16 [vediamo] scopriamo — 17 due — 18 tre generazioni dieci

CAPITOLO III -