Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/56


GLI SPOSI PROMESSI Da avvenimenti di questa sorte si trae troppo spesso una conseguenza falsa e perniciosa: che è pazzia far del bene1 a noi uomini. Far del bene è sapienza: la pazzia è proporsi per fine o per premio la 2 nostra riconoscenza e la lode, che3 noi diamo e ritogliamo 4 a capriccio, come un ragazzo il suo balocco. Poco dissimili dai ragionamenti, che il popolo urlava1 nelle vie, erano quelli che i signori schiamazzavano nelle sale.6 1 dotti7 poi, convenendo per la più parte nella opi¬nione comune, la sostenevano però con argomenti un po’ più reconditi, e si scatenavano contra il tribunale e contra quei pochi medici con uno sdegno e con uno scherno8 più filosofico.9 Per darcene un saggio, l’autore del manoscritto riferisce una disputa occorsa in una brigata signorile tra il nostro D. Ferrante, e un Magnifico Signor10 Lucio, del quale “l’autore,12 tacendo il cognome,13 accenna 14 alcune qualità. Era costui professore d’ignoranza, e dilettante d’enciclopedia; si vantava di non aver mai studiato, e,15 ciò non ostante, anzi’ per questo appunto, pretendeva decidere d’ogni cosa; «per¬ché i libri » diceva egli, « fanno perdere il buon senso. » Ammetteva bene una scienza, che si poteva acquistare colla esperienza, e11'comunicare per mezzo della parola:17 teneva18 che 19 si possano scoprire verità; anzi non è da dire quante verità egli credesse20 di conoscere;21 ma nei libri, non so per quale raziocinio, supponeva che non si potesse consegnare altro che bugie. Si strepitava in quella brigata contra 22 i regolamenti23 della Sanità, che, divenendo di giorno in giorno più risoluti, cominciavano a non far distinzione 24 di persone, e assogget¬tavano anche i potenti ad una vigilanza incomoda. «Tutto questo,» diceva il Signor Lucio, in grazia dei libri, dei sistemi, delle dottrine, che hanno scaldata la testa d’alcuni,25 i quali, per nostra sciagura, comandano. Non è 1 agli uomini. Altri — 2 loro — 11 essi [dispensano a proposito e a sproposito] danno e rivolgono a proposito e a sproposito — 1 a propo¬sito e a sproposito — 5 per I — 6 Variante Né mancavano — 7 poi — s ben — “ Variante Per dare un saggio —10 M — 11 egl — 12 [non ha scritto il cognome, ma I tace il cognome, ma descrive] ha taciuto il cognome — 13 [descrive] accen — 14 un po — 15 mal grado que — 16 comunicasse — 11 credeva buon — 18 in astratto — ,!l vi son —40 con — 51 ma non pare che fosse di — le d — 23 del tribunale — 24 fra — 2" ai