Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/5


o da t!l diminuire sensi¬bilmente, 10 quella tendenza a fare scorta per l’avvenire. Un 17 consumo cosi straordinario in tempi di grande scarsezza doveva rendere difficile a rinvenirsi la materia prima sufficiente: quindi la grida del 23 di novembre,,8 che sequestrava in mano degli affittuari e di chi che altri fosse la metà del riso da essi posseduto (il riso allora entrava nella composizione del pane comune), e la riteneva agli ordini del Vicario e dei Dodeci di Provvisione per l’uso della città. Ma questa città che aveva assunto l’impegno di mantenere il pane al prezzo d’un soldo per otto once, pagando la differenza tra il prezzo reale dei grani,'10 non possedeva tesori inesausti, era anzi imbrattata di debiti, e non sapeva dove darsi di capo per aver" danari:23 perché 1 Ecco — 2 più —3 che | oltre — ‘ Grida [del] dei 15 di novembre che proibisce il fare — 5 fu | ad intendimento di sollevare i poveri, tendeva invece a lasciarli senza sostentamento — 6 nutrimento — 7 co¬lare —8 invece a — 0 le soli — 10 ed ai giudici di fare perquisizioni per le case — 11 Le denunzie — 12 che ogn — 13 mezzi si potesse né impedire né diminuire — 14 diminuire — 15 impedire — quel fare — 17 Segnate fuori di colonna, come per ricordo sottrazione | sparire — 18 che [sequ] sequestrava [presso tutti gli affittuari | che teneva in seque | che sequestrava tutt | la metà del riso in mano | presso tutti gli affittuari, e i possidenti J, e dei possi | la metà del riso in mano di chiunque lo possedesse] la metà del riso in mano degli affittuari, e di chi che fosse il riso da essi posseduto — 19 non — 2,1 e questo — 21 aveva — 22 quattrini — 23 quindi perché ella potesse | e d’altra parte i possessori del riso