Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/202


792 GLI SPOSI PROMESSI Sur un tal fondo si ricamava poi di quelle arguzie, si appi *. cava quella ricercatezza che era la tendenza generale di tutt la letteratura italiana; e ne usciva quel*1 complesso di goffaggino* prosuntuosa, d’ignoranza2 affermativa, quella continuità d’idee storte espresse in solecismi Io scrivere3 insomma di cui* si dato un saggio.& E il nostro autore non era uno dei peggiori del suo tempo- era anzi, alquanto al di sopra della proporzione media: ma in verità s’io avessi avuta la paziènza di trascrivere la sua storia voi non avreste quella di leggerla. La storia però’ ci parve interessante,7 e ci sapeva male » ch’el la dovesse rimanersi sempre sconosciuta,9 ci siamo quindi risoluti- di rifarla interamente, non pigliando dall’autore che i nudi fatti Ma, rigettando, come intollerabile, Io stile del nostro autore che stile vi abbiamo noi sostituito ? Qui giace la lepre. Che giova dissimulare? Confessiamo sinceramente che anche noi abbiamo adoperata qua e là, non solo nei dialoghi, ma anche nel la narrazione qualche parola, qualche frase assolutamente lombar¬da.1" E questa" libertà l’abbiamo presa, perché quelle frasi, quan¬tunque usitate soltanto in questa parte d’Italia, si fanno intendere a prima giunta ad ogni lettore italiano. Se noi avessimo cono¬sciute frasi dello stesso valore, le quali fossero non solo intelli¬gibili, ma adoperate negli scritti e nei discorsi per tutta Italia certamente le avremmo preferite a quelle nostre, sagrificando...’ B « La Storia si può veramente chiamare una guerra illustre «contro la Morte: perché richiamando dal sepolcro gli anni già <> 1 misto di - * affermatrice - lo stile — 1 abbiam — ■- Abbbiamn ^ °,?s™ioni affinché [da quel saggio] alcuno che non nr.fZZ ? Pra ,ca degli scrittori d’ «liel t^PO. [da q | credesse] prendesse da quel saggio opinione che il nostro autore fosse un - nn — e non avremmo saputo risolverci — « di vederla cosi - ab*i/nT,,£y™ r Wat0J P1??’8*0 dell’op - » E quest - " sicurtà nnrh’rlìi u ° ’ ! pnm° ^ei 9uoli non numerato, con cifre arabiche • aneti essi nella prima stesura. Si veda tutta /’Introduzione: nn 1-12 ’ ratti preda di lei