Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/194



784 GLI SPOSI PROMESSI si fece indicare il villaggio degli sposi, e 1 si presentò al curato. Don Abbondio, al vedere * il nuovo padrone di quella altre volte caverna di ladroni, umano, cortese, affabile, ri¬spettoso verso i preti, voglioso di far del bene, non si può dire quanto ne fosse edificato. E quando quel signore lo richiese di Fermo e di Lucia, e gli manifestò le sue inten¬zioni benevole, Don Abbondio,3 non solò si prestò volen¬tieri, a secondarle, ma lo fece con una ispirazione molto felice.4 «Signor mio,» diss’egli, «questa buona gente è risoluta di lasciar questo paese; e- il miglior servizio, ch’ella possa render loro, è di comperare quei pochi fondi, che tengono qui.5 A lei potrà convenire di ’ aggiungerli ai suoi possessi, e quella gente si troverà fuori d’un grande impiccio. Il signore gradi la proposta, anzi con molto garbo richiese Don Abbondio se non [gli] sarebbe’ dispiaciuto di condurlo a vedere quei fondi, e insieme a conoscere quella brava gente. «£ un onore immortale,» disse Don Abbondio, facendo una gran riverenza; e andò in trionfo alla casa di Lucia con quel signore, il quale fece la proposta, che fu * molto gradita. Il prezzo fu rimesso a Don Abbondio,l’a cui il si¬gnore disse all’orecchio, 10 che lo stabilisse molto alto. Don Abbondio così fece; ma il signore volle aggiungere qualche cosa: e, per interrompere i ringraziamenti dei venditori, gli invitò a pranzo nel suo castello pel giorno dopo quello delle nozze. Quel giorno benedetto venne finalmente: gli sposi pro¬messi, furono marito e moglie; il banchetto fu molto lieto." Il giorno seguente ognuno può immaginarsi quali fossero i sentimenti degli sposi e quelli di Don Abbondio, entrando non solo con sicurezza, ma con accoglimento ospitale ed onorevole nel castello, che era stato di Don Rodrigoa render compiuta la festa, mancava il Padre Cristoforo; ma 1 andò dal curato — s un — 3 [con una buona] in una ispira¬zione (lacuna) — 1 Signor — 1 A lei potranno [servire] convenire — 0 aggiungere quelle — 7 [stata temerità pei] stat — 8 come s — “ ij quale — 10 [che lo | che desiderava] che egli desiderava (di pagarli] di pagar la cosa più che — "e lieto fu pure quello [del] nel giorno seguente; e benché in luogo di (lacuna) —,s a render compiutala festa, vi mancava il Padre Cristoforo