Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/171


CAPITOLO Vili - TOMO IV. 761 sate dove siamo: vedete questa buona creatura, che ha bi¬sogno di quiete: ascoltatemi. Io non sarò mai di nessuno... *, e non posso più esser vostra. » « No non l’avete detta voi questa parola » rispose Fermo «no che non l’ascolto: che ho fatto io? perché? chi ve l’ha detto? chi è entrato tra voi e me? chi c’è entrato? voglio saperlo. » « Zitto zitto, non andate avanti, per amor del Cielo, » disse Lucia. « Quando lo saprete,8 se siete an.cora quello di prima, se temete Dio come una volta, non direte 3 cosi. » * «Parlate per amor del cielo!» « Sapete voi6 in che 6 casi, in che spaventi io mi son trovata, in che pericoli?» « Lo so, lo so, e... gli ho perdonato. » «Ora sappiate quello che nessuno, né pure mia madre, ha udito finora dalla mia bocca. In una notte... Vergine santissima! qual notte!...7 lontana da ogni soccorso...8 senza speranza di liberazione... sola... io sola, in mezzo ... all’inferno, ho guardato in su, ho domandato l’ajuto di quels Solo che può fare i miracoli...10 ho domandato un mira¬colo, e ho dovuto fare una promessa... mi son votata alla Madonna, che se per sua intercessione, io usciva salva da quel pericolo, non... sarei mai stata11 sposa d’un uomo. » «Ahi! che avete fatto!» sciamò dolofosamìrTTte^Permo: « che avete fatto!». « Ho ottenuto il miracolo, » riprese Lucia: « la Madonna mi ha salvata.» 12 « Bastava pregarla, e vi avrebbe salvata. Che avete fatto! Che avete fatto! Non dovevate fare un tal vóto.» 13 « L’ho fatto: “ che giova parlarne 16 più? 16 Che giova pentirsi? Pentirsi ? No no, Dio liberil17 Egli pure è sempre a tempo a pentirsi d’avermi salvata. Può lasciarmi cadere 1 ma — 2 rispose Lucia, — 3 più — 4 ? — 5 che — 6 pericoli — 7 senza soccorso, senza compa | senza speranza ... — 8 nell’ inferno — 9 solo -r-10 ho — 11 di nessun uomo — 12 Ah. Non dovevate fare un tal [atti vóto ! L’ho fatto, e se (lacuna) — 13 [L’ho fatto] (lacuna) L’ho fatto, e se ora fossi tanto perduta da [trasgredirlo] mancar (lacuna) — 14 che _ i5 9 _ io e se io — 17 [Dio] Egli pure potrebbe pentirsi d’avermi salvata, e [lasciarmi ricadere in un | venire addosso un’ora più terri¬bile | ricadere in | venire addosso un | ricadere in una | ven | trovare in] lasciare eh’ io mi trovassi (lacuna) abbandonarmi ’