Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/165


CAPITOLO Vili - TOMO IV. 755 Cristoforo: — Se non ve la scorgi, fa cuore tuttavia... Cercala con rassegnazione. — Si prostrò su gli scaglioni del tempio, fece a Dio una preghiera o per dir meglio 1 un viluppo di parole scompigliate, di frasi interrotte,-di escla¬mazioni, 2 di domande, di proteste, di3 disdette4 uno di quei discorsi che non si fanno agli uomini, perché 5 non hanno abbastanza penetrazione per intenderli, né sofferenza per ascoltarli: non sono abbastanza grandi per sentirle compas¬sione senza disprezzo. Si levò di là più rincorato, e si avviò. Dal tempio alla porta che divide il lato settentrionale,6 a cui tendeva Fermo,7 scorreva, come dalla parte opposta, 8 un viale sgombro di capanne; e si sarebbe potuto chia¬mare la via dei morti, perché ivi facevano capo e giravano i carri, che 10 portavano alla fossa di 11 San Gregorio le cen¬tinaia, che perivano ogni giorno nel lazzeretto.1* Fermo scelse quella via come la meno impedita, e la più breve;13 e, stu¬diando il passo alla meglio,14 tra l’incontro11 continuo dei carri, e l’inciampo frequente di altri tristissimi ingombri,10 pervenne a pochi passi dalla porta. Ma quivi un accora¬mento 17 di carri vuoti che entravano, di colmi che uscivano, faceva in-quel punto un tale imbarazzo che Fermo, anziché affrontarlo, o aspettare 18 lo sgombro, stimò meglio di entra¬re tra le.capanne, per11’ riuscire di quindi al fabbricato. Le capanne in quel luogo eran tutte abitate da donne;20 ed egli21 procedeva lentamente 22 d’una in altra, guardando. Or mentre, passando come per un vicolo tra due di queste, l’una delle quali aveva l’apertura sul suo. passaggio, e l’al¬tra23 rivolta dalla parte opposta, egli metteva il capo nella prima senti venire dall’altra per lo fesso delle assacce ond’era connessa, senti venire una voce ... una voce, giusto cielo !24 che egli avrebbe distinta in un coro di cento cantanti, e che con una modulazione di tenerezza e di confidenza ignota 1 dire un discorso — 2 di protest — 3 disdette — 1 [uno di quei discorsi che fanno | fareb] un discorso che avrebbe facilmente fatto perder la pazienza a qualunque uomo — 5 non hanno abbastanza pene- trazione per intenderli, — al — 7 [s’era lasciato] v’era — 8 uno spazio — 9 perché ivi potè che si — 10 li — 11 san — 12 ; come dal — 13 e schifando V incontro dei carri, — -14 fra P incontro dei — 15 de — lfl [giunse in poco tem] pervenne in poco d’ora presso alla porta. Ma quivi — 17 e un — 18 che fosse — 19 riuscir — 20 e Fer — 21 passava — 22 guardando. Or mentre metteva il capo in una di quelle, senti [da] all’ improvviso dal — 23 era — 24 che