Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/16


SSI passato divenivano un soggetto di commemorazione e Hi trattenimento, grave si ma non senza qualche dolcezza pel pensiero di averli 1 varcati, non senza qualche fiducia di2 miglior tempo, parendo agli uomini di avere3 esauriti jn breve spazio i patimenti4 che avrebbero dovuto diffondersi in una lunga durata, di aver quasi pagata una gran parte di tributo anticipato alla sventura; quando nuovi mali5 ri¬chiamarono sul ' presente l’attenzione e il terrore di tutti.7 ' Non la guerra propriamente detta, ma un passaggio di truppe, " pili funesto agli abitanti che nessuna guerra 10 più accanita, desolò una parte del Milanese; e condusse la peste 11 dalla quale nessun angolo di quel paese fu salvo. Ci conviene ora, : accennare brevemente le origini di tanta rovina. Vincenzo 1 Gonzaga Duca di Mantova era morto nel 1612, lasciando tre figli. Il primo, Francesco, mori nello stesso anno, e non rimase di lui che una figlia per nome Maria; Ferdinando, che 13 dopo di lui tenne lo stato, mori senza prole legittima nel 1626; Vincenzo II,u l'ultimo dei fratelli, gli succedette 15 in età di 32 anni già consumato dagli stravizzi, senza speranza di prole, e manifestamente vicino al sepolcro.10 Già molte ambizioni,17 molte cupidigie,molti so¬spetti stavano all’erta, aspettando ch’egli vi scendesse. Ma egli aveva instituito erede per testamento Carlo Gonzaga Duca di Nevers, del resto suo parente il più prossimo.18 E per assicurare l’effetto di questa disposizione,11' aveva segre¬tamente 30 fatto scrivere al Nevers che mandasse a Mantova 1 Variante superati, — 2 un — 3 [conseguito] tollerato [in] patito in — 4 d’una durata — 5 riportarono — 6 tempo — 7 [La guerra desolò una parte del Milanese, | la guerra venne a desolare una parte del Milanese, | e condusse la peste | Un passaggio di soldatesca più funesto agli abitanti che] (lacuna) La guerra, e per meglio dire un p — 8 [La guerra desolò una parte del MiFanese, | La guerra venne a desolare una parte del Milanese, e condusse la peste | Un passaggio di soldatesca più funesto agli abitanti che] (lacuna) La guerra, e per meglio dire un pa — 9 del quale nessuna guerra — 10 la — 11 la — 12 toccare — 13 gli succedette dop — 14 che — 15 in età di 32 anni — 10 Carlo Gonzaga Duca di Nevers cugino [e parente il più prossimo di costoro] e parente il più prossimo di costoro spedi a Mantova Carlo Duca di Rethel suo figlio (lacuna) Già | e già — 17 ino — 18 lì perché nessuna pratica né sorpresa potesse impedire l'effetto di questa sua volontà, aveva chiesto a Carlo — 19 gli — 20 scritto al Duca di Nevers