Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/124


714 GLI SPOSI PROMESSI ingombro di mobili, di coltrici, di vesti, di strame appestato, di cenci, di fasce saniose e 1 sanguinate, e a quando a quando di cadaveri abbandonati ! Radi per le vie si vede¬vano 2 camminare i cittadini, che qualche necessità faceva uscire di casa:3 una parte era sfuggita; un’altra parte,4 al numero6 circa di quattordici mila, abitava, o moriva nel lazzeretto; un’altra languiva nelle case; e forse cento venti mila erano i morti a quell’ora; prima della peste la po¬polazione della città era stimata dugento mila persone; nu¬mero al quale non risali mai più dopo quel disastro.’An¬davano quei pochi, scompagnati, in silenzio, con la faccia lurida, coi capegli lunghi ed incolti/’ con le barbe arruffate perche ‘ da quando nella casa dell’infelice barbiere Gian- giacomo Mora s’era creduto scoprire la fucina principale delle unzioni,8 ognuno fuggiva i barbieri divenuti tutti sospetti. Andavano quei viandanti succinti in farsetto, deposte le cappe, le toghe, le cocolle, ogni ampio vestimentr„che “ svo¬lazzando, potesse moltiplicare coi casi di contatto,10 i rischi della contagione. Ognuno cercava di tenere il mezzo della via; si aveva orrore delle pareti che potevano esser unte; si temeva che dalle finestre si gettassero sui passeggeri polveri’-’ venefiche; e troppo spesso realmente13 si gettavano i letti, le vesti, le suppellettili dei morti di contagio; tal¬volta, orribil cosa! i morti stessi; talvolta gli infermi tras¬portati dalla frenesia del morbo, o spinti dalla dispera¬zione, si gettavano 14 da sé. "’Nessuno che parlasse, nessuno che stesse a musare; non v’era creatura ferma fuor che i cadaveri.10 II solo vivente che il nostro pellegrino vedesse,17 immoto nella via presso [di sanie] saniose e sanguinolenti ; e a quando a quando orribil vista di cadaveri abbandonati; gettati in | Radi [soli] scompagnati, in silenzio si vedevano scorrere i cittadini che qualche necessità forzava ad uscire di casa : — 1 sanguinolenti — - i cittadini —3 una gran parte della — 4 forse quattordici mila — 5 forse — " con la barba scarmi- g liata — 1 [l’opinione] la persuasione comune che l’infelice barbiere liangiacomo Mora fosse uno dei principali (lacuna) — 8 tutti i bar- bieri erano — » potesse moltiplicare i casi di contatto. — «• e andare a (parola illeggibile) - " perché — «•’ avveleu — ‘a si gettavano I si vedevano cadere — » essi stessi - Portavano molti | Non col- loqui, non — Il solo vivente che Fermo vedesse in quel gio — 17 fermato I

CAPITOLO VI - TOMO IV. 715 al muro, fu un uomo,1 che sedeva a canto ad una porta, in atto di chi assorto in qualche cura non badi a ciò che ac¬cade intorno a lui. Era un prete, che, posato sur un tre¬spolo, udiva dalla porta socchiusa la confessione d’un ap-pestato. 1 viandanti portavano per lo più in mano certe pa