Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/120


710 GLI SPOSI PROMESSI appunto in due epoche,1 diversamente singolari, e che l’una e l’altra volta abbia 2 ricevuta dall’aspetto di quella città una impressione, che noi dobbiamo pur riferire, trattan¬dosi 3 d’uno dei nostri protagonisti. Né in questo solo, 4 ma anche fra i due soggiorni di Fermo in Milano, anche fra le due partenze s v’è un principio singolare di somiglianza: cui6 ella spiacesse, se la pigli con le cose, che hanno vo¬luto essere a quel modo. 7 Per una via deserta, fiancheggiata da campi imboschiti, giunto a piè delle mura, Fermo sostette pensoso, e preso 8 da ’ quella specie di spavento che si prova al trovare10 una vasta, ostinata solitudine in mezzo alle tracce dell’abitato: tese l’orec¬chio,11 girò gli occhi intorno: nessun12 indizio d’uomini, nessun segno di vita, nessun movimento; se non 13 che d’in su la mura, ad intervalli, sorgevano colonne14 di fumo, che s’allar¬gavano in globi scuri, bigi, folti, e quindi abbattute dal vento si curvavano, scendevano giù al di fuori, diradandosi e.15 dif¬fondendosi nell’aria, e1" si stendevano sul piano egeriore17 in nebbia18 lenta, crassa, fetente. Erano i mucchj di vesti infette, di cenci, di letti15 di spazzature d’ogni sorta20 che si facevano portare al bastione,21 e quivi abbruciare. 22 Tale era il fa¬stidio che quella nebbia diffondeva nell’aria, che Fermo, benché avvezzo a sensazioni di quel genere si turò le nari, ritirò la mano, pensando che23 all’entrare e all’avanzarsi nella città, non solo il lezzo, ma ogni sorta di fastidio l’avrebbe assalito da tutte le parti,24 e che bisognava risolversi ad af¬frontarlo, non pensare a riservarsene. Fuori della porta era \ * , giunto (due volte] due volte in Milano, in (momenti | congiunti tempo che quella città — 1 congiunture, in cui quella città presentava un asp — 2 risentita dalla vista di essa — 3 dell’impressi — 1 [è la somiglianza fra le d] ma anche [nelle] le seconde avventure di Fermo in Milano, | anche nella sua partenza | anche la seconda uscita, | hanno una somiglianza singolare — 5 v’é una somiglianza — ella —7 [Giunto alla vi | ai piedi delle mura] Giunto — 8 Variante colpito — 9 quel terrore — 10 la sol — 11 guard — 12 [segno dr] movimento di vita, nes¬sun [segnale] segno di vita — 13 che su le mura ad intervalli — “[d'un fumo, folto, bigio scuro, e come pingue crassa, le quali ab¬battute dal vento si chinavano] di fumo a globi bigi, scuri, folti — r’ spargendosi — ,r‘ [stendevano] posavano sul piano esteriore una nebbia — 17 in nebbia ven — ,8 errante — 19 che — 20 [infette che] che si abbruciavano sui bastioni | facevano — 21 e quivi abbruciare ed — 22 Fermo — 2:1 (quanto più egli avreb | sarebbe avanzato, tanto più] quanto più egli avrebbe avanzato, —24 talmente che sarebbe stato inut