Pagina:Gli sposi promessi IV.djvu/105


CAPITOLO V - TOMO IV. 695 Fermo,1 del quale intendiamo parlare, aveva campuc¬chiato quelPanno della carestia, parte col suo lavoro, parte coi soccorsi di quel suo buon parente; .alla fine, per non essergli troppo a carico, intaccò i cento scudi di Lucia, ma col proposito di restituire, se mai Lucia non fosse più quella per lui. Il passaggio2 della soldatesca interruppe 3 quelle scarse e imbrogliate 4 comunicazioni di pensieri e di notizie, che passavano tra lui ed Agnese. Dietro la soldatesca venne la peste,11 ai primi .avvisi della quale i7 magistrati di Bergamo interdissero il commercio 8 col territorio milanese 0 finittimo10 mandarono commissarj ad11 in¬vigilare al confine, fecero por guardie e cancelli.12 Pure, come era accaduto nel milanese, ladisobbedienza fu più attenta, più destra, più ingegnosa che la vigilanza: 14 gli abitanti del confine bergamasco non credevano né pur essi molto alla ’ peste, e trattavano di soppiatto coi loro vicini ; 15 e con molta fatica e con molto pericolo ottennero di potere avere -an¬eti’essi la peste in casa. Entrata 16 che fu, invase poco a poco il 17 contado, poi i sobborghi di Bergamo, poi la città. ,h La peste di Bergamo, e nei modi con cui si propagò e,y in tutti i suoi accidenti, presenta molti tratti di somiglianza notabile con quella 20 del Milanese. 21-Come in questo paese, cosi nel bergamasco,22 dopo scoverta la peste si trovò ch’ella si sa¬rebbe dovuta prevedere per evidenti segni astrologici, e per inauditi portenti v’ebbe pure la incredulità di molti abitanti, e la negligenza delle precauzioni, v’ebbero i dispareri fra i medici,24 l’inesecuzione degli ordini, e il rilasciamento nei magistrati stessi, nato da una falsa fiducia che il male fosse [si] sarebbe mai stata mischiata a quella delTinfelice appestato, se questi non lo avesse voluto a forza. Fermo era sempre rimasto a Ber¬gamo dove era andato a porsi in salvo; Agnese aveva un altro (etc.) — 1 adunque — 2 delle truppe —3 [le| le scarse e — 1 comunica — 5 Dopo la — 6 per la quale — 7 Mag — 8 con que — 9 (che) confi¬nante, [e fecero por quegl e pose — 10 Sic. — 11 invig — 12 Con tutto ciò il commercio si mantenne — ,:{ era — 11 [il comune) i commerci — ,r' il contagio entrò in casa e ne riportarono [il contagio) la peste. Questa invase a poco a poco — 18 una — 17 territorio — ,8 [ ; e in gran parte negli stessi modi, e con gli stessi accidenti che] La peste di Bergamo, e nei modi [di propa | cui] cui si propagò, e negli accidenti (lacuna) — lu negli accidenti che — -° di Milano — -1 Come in questo paese, nel bergamasco pure fu la incredulità e la negligenza — vi fu — 23 come nel milanese [vi] vi fu pure — 21 [la] il rilasciamento — 25 V