Pagina:Gli sposi promessi I.djvu/72


capitolo iii. - il causidico. 53

e non vi sarà forse alcuno dei 1 miei lettori milanesi che non si ricordi di aver sentito nella sua adolescenza, 2 alcuno de’ suoi parenti, o il maestro del collegio, o il servo che lo conduceva a scuola, o la fante dare di lui questo giudizio: gli è un ciuffo: gli è un ciuffetto. 3 Prego il lettore di perdonarmi questa digressione e come necessaria, e in grazia della erudizione che gli ho data, e ripiglio il dialogo.

«In verità, da povero figliuolo,» rispose Fermo, «ch’io non ho mai portato ciuffo in vita mia.»

«Non facciamo niente» riprese il dottore, scotendo il capo, con un sorriso tra maligno e impaziente ; «se non avete fede in me, non facciamo niente. Chi dice bugia 4 al dottore, vedete figliuolo, è uno sciocco che dirà la verità al giudice. Io non ho tempo da perdere. Se volete ch’io v’ajuti, voi dovete contarmi tutto dall’a alla zeta, sinceramente, come al confessore. Dovete dirmi chi vi ha dato il mandato: sarà naturalmente persona di riguardo; ed allora io andrò da lui a fare un atto di dovere: non gli dirò mica, vedete, ch’io sappia da voi che vi ha mandato egli: fidatevi: gli dirò che vengo ad implorare la sua protezione per un povero giovane calunniato.

E tutto si combinerà 5 a vostra soddisfazione: capite bene che salvando sé, salverà anche voi. 6 Se poi la scappata fosse tutta vostra, via, non mi ritiro, ho cavato 7 altri da peggio imbrogli, e pur ché 8 non abbiate offesa persona di riguardo, intendiamoci, m’impegno a togliervi d’impiccio, con un po’ di spesa. Basta che mi sappiate dire chi è 9 l’avversario, che forse forse troveremo modo di appiccicargli qualche criminale, e forse lo metteremo in panni più stretti dei vostri, e lo faremo venire a domandar grazia. Ma come vi ho detto, se non avete un uomo, un uomo, il caso è serio, la 10 grida 11 canta chiaro, e se la cosa si deve decidere fra la giustizia e voi così 12 a quattr’occhi, state fresco. Io vi parlo chiaro: le scappate bisogna pagarle: se volete dormir quietamente sopra questa faccenda; denari,

  1. lettori
  2. il padre, o
  3. Di qui a dialogo messa la parentesi in lapis con un d e una croce, come a dire che il periodo, già segnato dal Manzoni a margine, dovesse togliersi.
  4. all'avo
  5. aggiusterà
  6. Se poi foste stato voi
  7. gente
  8. Sic.
  9. colui che si
  10. legge è
  11. è
  12. in