Apri il menu principale

Pagina:Giuseppe Sordini Il duomo di Spoleto.djvu/28

22 giuseppe sordini


che desiderano di havere in detta stanza un spatio per poterci far trasportare le ossa de morti che stanno al presente nel cemeterio sotto l’antrone della Cappella del Smo. Sacramento, poichè sotto quel luogo si deve fabricare per servitio di delli fondamenti di detta Cappella» ecc. Il che fu concesso a voti unanimi.

Ora, bisogna sapere che la stanza sotterranea chiesta dalla Congregazione del Consorzio (un’antica Società di mutuo soccorso istituita tra i Sacerdoti spoletini, ancora esistente) e dai Signori Operali (i Fabbriceri della chiesa) per farvi delle sepolture, stava nella navata sinistra del Duomo di Spoleto, proprio dinanzi all’odierno ingresso della Cappella delle Reliquie (trasformazione abbastanza antica della tribuna di S. Primiano) ed era una continuazione di questa e della cripta sottostante. Quivi, si vede ancora la tomba del Consorzio segnata con le lettere T. C. e con il numero 9. Quanto fosse lunga questa stanza sotterranea non sappiamo. Probabilmente attraversava in larghezza (circa sei metri) tutta la navata. Ma, comunque, una stanza sotterranea, di che si voleva fare due sepolture e un ossario, era di certo molto grande. Ora, mi sembra chiaro che, ponendo nel debito rapporto la tribuna di S. Primiano, la cripta e la stanza sotterranea, noi abbiamo gli elementi di una piccola antichissima chiesa, il cui asse di simmetria si incontrava perpendicolarmente con l’asse di simmetria del Duomo, e che venne in gran parte distrutta per gli ampliamenti di questo.

E che, del resto, un’antica costruzione, anche senza tener conto della cripta, sia sorta in quel luogo, chiunque sappia indovinare la decrepitezza di una fabbrica, anche se velata dalla barbarie dell’intonaco, può accertarsene, esaminando, da capo a fondo, la parete che chiude a tramontana il chiostro della Canonica, e osservando come essa protendasi ad angolo retto dal fianco della chiesa e retta si mantenga per un certo tratto, dopo il quale si piega dolcemente in curva, fino alla parete opposta, nel senso appunto della cripta sottostante. Il resto della tribuna è forse scomparso, ma in questo tratto noi vediamo un cospicuo avanzo della antica tribuna di S. Primiano, fino alla quale si estendeva il terreno concesso dal