Apri il menu principale

Pagina:Giuseppe Conti Firenze vecchia, Firenze 1899.djvu/714

702 Indice


XXXVII. - La città si abbellisce ||
 Pag. 627

Riforma della polizia urbana - Il carrettone della pubblica nettezza - La paura del Cholera — Capitolato d’appalto - Grascieri aggiunti - Deputati parrocchiali - Perito grasciere sanitario - Le sollecitazioni del Presidente del Buon Governo - Dispensa dalle vigilie - Una questione di cimiteri - Il Comune rivendica il fabbricato di Candeli - Ampliamento delle Scuole Pie - L’ammazzatoio presso il torrino di Santa Rosa — Dietro le Logge di Mercato Nuovo - Il Bazar Buonaiuti - Case da poveri - Il quartiere di Barbano - Il trasloco della Dogana - Acque piovane - Le statue delle Logge degli Uffizi - Tombole - Una madiella del Ponte Vecchio - La piena del 1844 - Un emissario per lo scolo delle acque - Il Municipio cambia di residenza - Dono gradito - Allargamento della Via Calzaioli - Il nuovo Lungarno - Il gas e la luna - L’orario del gas - Calcoli necessari - Inaugurazione del gas - Il Granduca sotto un lampione - Strade ferrate - Il mercato dell’erbaggio.

XXXVIII. - I nuovi tempi ||
 649

Il Ciantelli è sostituito dal Bologna - Una dimostrazione - Arresti in Toscana - La soppressione dell'Antologia - Contro i liberali - Nuovi governanti I gesuiti rialzano la testa - Il papa Gregorio XVI: sua morte - Pio IX: suo slancio di liberalismo - Intrighi dell’Austria - Due petizioni al Granduca - Incertezze di Leopoldo II - Annunzio di riforme - Dimostrazioni a Livorno - La spada d’onore a Giuseppe Garibaldi - La Guardia civica nel Granducato - Entusiasmo nei cittadini - Diffidenze - Arruolamenti per la Guardia civica - A’ Pitti - La bandiera dello Stato - Il Te Deum in Duomo - I preparativi per la festa del 12 settembre - Le deputazioni delle Comunità della Toscana al Granduca - Un proclama - Speculazione andata male - Nota stridente.

XXXIX. - Alba novella ||
 671

I fiorentini e le cinque giornate di Milano - Neil’imminenza della guerra Vincenzo Gioberti cittadino di Firenze - La guerra - Curtatone e Montanara - Le medaglie del Granduca - Indirizzo delle donne milanesi - Inaugurazione del Parlamento Toscano - Le catene de’ Pisani - Il Granduca parte - Governo repubblicano - Livornesi a Firenze — Fucilate! - Contrasto fra Comune e Governo - Il Magistrato di Firenze assume le redini dello Stato - Il nuovo Ministero - La Commissione governativa - Il conte Serristori commissario del Granduca — Una nobile protesta - Il proclama del general D’Aspre - Gli austriaci a Firenze - Angherie, soprusi, scherni e bastonate - Un indirizzo vibrato - Leopoldo II torna a Firenze - Grettezza municipale - Rivista militare alle Cascine - Un epigramma - Un consiglio al Principe ereditario - Il 27 aprile 1859 - Il Granduca lascia a sé la Toscana.