Apri il menu principale

Pagina:Giuseppe Conti Firenze vecchia, Firenze 1899.djvu/247


Giuseppe Conti Firenze vecchia, banda in alto 1899 (page 47 crop).jpg

XVI

La nascita di un principe

e di una arciduchessa


Felicità coniugale - I principi Clemente e Giovanni di Sassonia a Firenze Si recano a Pisa - Clemente si ammala e muore - Trasporto della salma a Firenze - Mortorio e tumulazione in San Lorenzo - Nasce a’ Pitti Ferdinando di Savoia - Nasce una figlia al principe Leopoldo - Gala di tre giorni - Cerimonia solenne - Congratulazioni - Due fedi di battesimo Regali - Ospiti illustri - L’Arciduchessa «entra in santo.»

Lo scopo del matrimonio di Ferdinando III, quello cioè d’assicurare la successione al trono, giacché il Principe ereditario non aveva ancora avuto figli, non fu raggiunto. Con questo però, non si può dire che la seconda unione del Granduca non fosse avventuratissima, poiché tanto la nuova Granduchessa, che lui, erano sinceramente lieti di essersi uniti in matrimonio. Anche alla Corte di Sassonia erano molto soddisfatti d’aver così bene collocate le due principesse sorelle, le quali continuamente inviavano lettere alla famiglia, esponendo in tutte la loro felicità. I due fratelli principi Clemente e Giovanni fecero una gita a Firenze sulla fine del 1821, per salutare il Granduca e il principe Leopoldo loro cognati, ed abbracciare le sorelle. Non si può dire quanto giungesse gradita alla Corte la notizia di quella visita.

I due principi sassoni arrivarono in Firenze la notte del 20 dicembre 1821, ma essendo la Corte a Pisa, presero al-