Apri il menu principale

Pagina:Esilio - Ada Negri, 1914.djvu/209


L'uomo sepolto 199





Ricordi tu come sia fatto il cielo?...
.... Grigio ora, e curvo sui sinistri pozzi
della miniera; e un getto di singhiozzi
24immenso, fino a quel livor di gelo.


E donne e donne coi bambini in collo
e al fianco, con irti aridi cernecchi
di furie al vento; e infermi e storpi e vecchi
28guatanti il mostro non ancor satollo....


E invocano, che il mostro dal suo fondo
vomiti all’aria le ingoiate squadre:
e v’è fra essi la tua bianca madre,
32Georg!.. V’è tuo padre. Hanno te solo al mondo.