Apri il menu principale

Pagina:Erodiano - Istoria dell'Imperio dopo Marco, De Romanis, 1821.djvu/138

134 erodiano


senza compire alla bramosa sua voglia di vincere e onorarsi del nome di Britannico, rimandò indietro gli ambasciadori senza nulla conchiudere. E diligentissimamente provedendo la guerra, ebbe soprattutto cura che si girassero ponti sulle paludi, acciò i soldati starvi potessero con sicurezza, e a piè fermo combattervi. Che l’Inghilterra è tutta ingombra di pantani formati dall’inondazioni dell’Oceano che si distende su di lei e l’impaluda. Entro questi pantani i barbari si gitano a nuoto, e gli trascorrono coperti sino ai fianchi; e, avendo i corpi nudi, si bedano del fango. Ignorano essi l’uso delle vesti, ma ventre e collo circondano di ferro per opinione che gli adorni, e ad ostentare quelle ricchezze che altri barbari ostenterebbero nell’oro. Tratteggiano i corpi loro di pitture vaneggiami, e a figure di ogni spezie di animali. Il quale uso gli fa essere più restii-a quel di vestire, che asconderebbe que’ tratti. Uomini sono ferocissimi in guerra, e avidissimi del sangue e dell’uccisione. Si sodisfano di un piccolo scudo, dell’asta, e della spada che pende loro da’ nudi fianchi. Non adoperano né corazza, ned elmo, essendo di parere che sieno impacci a traversare le paludi, per l’alito delle quali quel cielo annerisce di foltissima nebbia.