Apri il menu principale

Pagina:Dickens - Il grillo del focolare, 1869.djvu/83


— 83 —

retta a nessuno, benchè forse non le spiacesse poi tanto di essere ammirata.

Era un giorno di gennaio freddo e nuvoloso, e la brigata camminava fra la nebbia, ma chi si dà pensiero di simili baie? Non già Piccina di certo, nè tanto meno l’attonita Tilda, perchè quando la poverina era adagiata in un carro si credeva senz’altro al sommo delle gioie umane e non osava sperare più in là. Del bimbo, inutile discorrere; giurerei quasi non potersi ritrovare altro bimbo al mondo meglio coperto e meglio addormentato del beato piccolo Peribingle lungo la via, benchè tutti i bimbi si dilettino assai del caldo e del sonno.

Al certo niuno potrà dirmi che a traverso la nebbia si possa veder molto lungi, eppure si vede ancora attorno per un bel tratto, ve l’assicuro; anzi è meraviglioso il por mente a tutte le cose che si veggono nella nebbia più fitta da chi sa guardare intorno a sè. E vi par poco intravedere le ridde delle fate attraverso i campi e luccicare nell’ombra dei diamanti che la gelata appende agli alberi? E questi poi di quali forme maravigliose si rivestono per l’ondeggiare della nebbia, mostrandosi ad un tratto, poi dileguandosi del pari. Le siepi anch’esse sono