Apri il menu principale

Pagina:Dickens - Il grillo del focolare, 1869.djvu/42


— 42 —

da sei ad undici anni nelle vacanze estive o natalizie.

Inutile dirvi che quale nei balocchi tale era nelle altre cose. Perciò potete supporre che gradito personaggio fosse avvolto nel gran mantello verde oscuro che gli giungeva a’ polpacci e come egli fosse il più spiacevole compagnone che avesse mai calzato alti stivali a rovesci colorati.

Ciò non pertanto quel negoziante di trastulli era sul punto di prender moglie, e quel che più monta, la sua sposa era giovinetta ed assai bella.

Non si poteva dire in coscienza ch’egli avesse l’aspetto d’un fidanzato, mentre in piedi nella cucina del carrettiere, col viso contorto, la schiena curva, il cappello sul naso, le mani nelle larghe tasche, lasciava sfuggire un non so che di maligno dall’angolo sagliente del suo piccolo occhio, che pareva l’essenza concentrata di un gran numeno di corvi.

E con quella fisonomia era un promesso sposo!

— Fra tre giorni, giovedì prossimo, l’ultimo giorno del primo mese dell’anno, faremo le nozze, disse Tacleton.

Vi ho detto ch’egli aveva un occhio spa-