Apri il menu principale

Pagina:Dickens - Il grillo del focolare, 1869.djvu/34


— 34 —

di due righe che interruppe nuovamente e dimandò:

— E quel bimbo è vostro?

Gianni fece un gigantesco segno col capo, che valeva un sì gridato attraverso un porta voce.

— Una bimba?

— Un ma...a...schio! urlò Gianni.

— Molto piccoletto, eh!

Qui intervenne la signora Peribingle. Due mesi e tre giorni! Vaccinato da sei settimane! L’innesto ha preso a maraviglia! Una bellezza di bimbo, al dire del dottore! Pare di cinque mesi! capisce tutto, è un portento! Voi non lo credete, ma già sgambetta maravigliosamente.

E la povera mammina senza fiato per aver strillate coteste frasi concise nell’orecchio del vecchio signore fino a far di porpora il suo bel visino, gli presentò il bimbo qual prova trionfante e irrecusabile, mentre l’attonita Tilda gridando con voce melodiosa: — Oh! bello, bello! saltellava come una capretta intorno all’inconsapevole innocente.

— Mi pare che vengano a cercarlo, disse Gianni, qualcuno bussa: Tilda, andate ad aprire.