Pagina:Delle notti di Young traduzione di Giuseppe Bottoni e del Giudizio universale dello stesso Young.djvu/22


1 cade tutte le volte eh egli spiei.,ga il suo volo tanto sublime, i^, che si rende invisibile agli occhi ^ deboli. 44 £^.Ma non juà di si rei maligni insetti, Nodriti dal ~velen (). r. Dirò col mio religioso Autore, a

  • cui se ho involato qualche parte

della sua gloria, trasportandolo con minor decoro in altra lingua, devidero, e spero, che perdonata mi <-vehga questa colpa involontaria sul riflesso delle utili verità, che in -questo libro son contenute, e che ’ ho procurato di rendere in Italiaaio a pubblica utilità: oggetto, che dovrebbe avere in mira ogni Scrittore, e che potrebbe distruggere una specie di avversione, che hanno ^contro la Poesia concepito persone ^sommamente rispettabili e per la Joro pietà, e per la loro dottrina * JGJBT<i) Notte XII. Digitized by Googl