Pagina:Delle notti di Young traduzione di Giuseppe Bottoni e del Giudizio universale dello stesso Young.djvu/21


- consola con la speranza di diventar dopo morte un tei cesto di lattuga, atto a condire le zuppe dei Parigini: mostra in somma un cuore si guasto, uno spirito sì stravolto, cliè giustifica il detto dell’immortale Bacone di Verulamio. Neino Deum non esse credit, nisi cui JDeum non esse expedit. (i) E se il Sig. Moschetterò chiama il nostro YOUNG un Poeta sublime, accorda a lui questo titolo unicamente perchè non può seguitarne le traceie (2); ma per non aver brighe con uno Scrittor guerriero, risponda ad esso il nostro Autore con. queste parole inserite nelle sue 0s. seriazioni sopra la composizione ori. ginale^ indrizzate in forma di lettera al gran Richardson • ^ - 11 momento, in cui lo spirito „ umano giunge scrivendo al colmo „ della sua gloria, è quello appuri<„ to, in cui ha più ragion di te„ m?re le altrui censure: 3 ciò ac» ca(t) De Atheismo. (2) Young n’est grand, que parce qu’on le f>erd de vue. Xcs Jours &c. Digitized by Google