Apri il menu principale

Pagina:Della Croce - L'historia della publica et famosa entrata in Vinegia del serenissimo Henrico III, 1574.djvu/5


3

[versione diplomatica]

Della Croce - L'historia della publica et famosa entrata in Vinegia del serenissimo Henrico III, 1574(2) (page 5 crop).jpg

R E

A L  M O L T O  I L L.  E T  G E N E R O S O

S I G N O R E,

I L  S I G N O R  F I L I P P O  E D V A R D O  F V C A R I

mio Signore Gratioſißimo.


GR A N D I S S I M A ſopra modo è ſtata ſempre la buona volontà mia, e pronto il deſiderio di ſeruir V. Sig. & ſpecialmente in quelle coſe, che le apportano gran diletto, e piacere, ſi come ho conoſciuto chiaramente da gli ordini hauuti piu volte da lei, di mandarle diuerſe opere (come ho fatto) come quella, che poſſedendo aſſai bene la lingua Italiana, ſi compiace di vedere, e legger' ordinariamente coſe nuoue, come conuiene a bei ſpiriti, & virtuoſi. Hora eſſendomiſi rappreſentata l'occaſione della venuta qua in Vinegia del Chriſtianiſs. Henrico III. Re di Francia, e Polonia: la cui entrata, è ſtata tanto famoſa, e celeberrima a quello che ſi è viſto, per li ſingolari honori fattegli da queſta Sereniſſima Republica, veramente degni, e meriteuoli di tenerne viua, & perpetua memoria, che, ancor che meritino d'eſſer narrati, eſplicati, celebrati, & deſcritti da miglior calamo, e piu acuto ingegno del mio, eſſendo il ſoggetto di cui io parlo molto importante, & altiſſimo, nondimeno ſperando, che appreſſo i buoni ne ſarò ſcuſato, accettando l'animo mio in buona parte: poi che queſta poca fatica non è fatta da me per altro, che per dimoſtrar' al mondo la molta deuotione mia verſo queſta Republica, laquale deſidero di celebrare,


[versione critica]

Della Croce - L'historia della publica et famosa entrata in Vinegia del serenissimo Henrico III, 1574(2) (page 5 crop).jpg

R E

A L  M O L T O  I L L.  E T  G E N E R O S O

S I G N O R E,

I L  S I G N O R  F I L I P P O  E D U A R D O  F U C A R I

mio Signore Gratiosissimo.


GR A N D I S S I M A sopra modo è stata sempre la buona volontà mia, e pronto il desiderio di servir V. Sig. et specialmente in quelle cose, che le apportano gran diletto, e piacere, si come ho conosciuto chiaramente da gli ordini havuti piu volte da lei, di mandarle diverse opere (come ho fatto) come quella, che possedendo assai bene la lingua Italiana, si compiace di vedere, e legger' ordinariamente cose nuove, come conviene a bei spiriti, et virtuosi. Hora essendomisi rappresentata l'occasione della venuta qua in Vinegia del Christianiss. Henrico III. Re di Francia, e Polonia: la cui entrata, è stata tanto famosa, e celeberrima a quello che si è visto, per li singolari honori fattegli da queſta Serenissima Republica, veramente degni, e meritevoli di tenerne viva, et perpetua memoria, che, ancor che meritino d'esser narrati, esplicati, celebrati, et descritti da miglior calamo, e piu acuto ingegno del mio, essendo il soggetto di cui io parlo molto importante, et altissimo, nondimeno sperando, che appresso i buoni ne sarò scusato, accettando l'animo mio in buona parte: poi che questa poca fatica non è fatta da me per altro, che per dimostrar' al mondo la molta devotione mia verso questa Republica, laquale desidero di celebrare,


A 2 subli-