Apri il menu principale

Wikisource β

Pagina:De Amicis - Ricordi di Parigi, Treves, Milano 1879.djvu/12


il primo giorno a parigi 9


chi, brulicante di carrozze e nera di folla, divisa in tre parti da due enormi ghirlande di verzura che la riempiono d’ombra e di freschezza. Son tre quarti d’ora che si va a passo a passo, ser­peggiando, rasentando file interminabili di car­rozze che danno l’immagine di favolosi cortei nu­ziali che si estendano da un capo all’altro di Parigi. Si entra nel boulevard Bonne nouvelle, e cresce ancora il formicolio, il ronzìo, lo stre­pito; la pompa dei grandi «magazzini» che schierano sulla strada le vetrate enormi; l’osten­tazione della réclame, che sale dai primi piani ai secondi, ai terzi, ai cornicioni, ai tetti; le vetrine diventan sale, le merci preziose s’ammucchiano, i cartelloni multicolori si moltiplicano, i muri delle case spariscono sotto una decorazione smagliante, puerile e magnifica che seduce e stanca lo sguardo. Non è una strada per cui si passa; è una successione di piazze, una sola immensa piazza parata a festa, dove rigurgita una molti­tudine che ha addosso l’argento vivo. Tutto è