Pagina:De' Rinaldi - Il mostruosissimo mostro, 1584.djvu/82


Grinta, che Colpo di fortuna, ò prima, Ch ‘tra d’am or rompa il mio cor costante. Si pttoleancoraconquella medefima gemma, alJudere al nome proprio di donna” Diamante fàlfo cioè Brilo. fignif. dimmi falfo amante, perchè cosi giubili, & fai fetta. Dittamo herba. fignif. di dì in dì più ti amo, & adoro, di giorno in giorno più crelce l’amor mio verfo te. in veropuoi dtre,cheio ti amo. Donnola animale, ò pelo. fign. la dono, ne fò ’Vn preferite. Dormiaherbafonnachiofa. trotta, Papauero. Drappo, drappicelio. trotta, faccioletro. Drago, herba.fign.io mi fò conofcere per tutto caldo, & infiammato di te. Dragoncello herba. vedi, dragò. Drago, ferpente, ò fpoglia. fignif. tu fei vn ferpente. vn crudele, vno ingrato, & fenzapietade alcuna, trotta, afpide. Dragonteahetba.vedi àDrago ferpente. E Bano,ouero£beno.lignifica. io non hebbi quello, che io veleno, &c defiderauo, per Òuefto così dogliolo, & metto ne rimando. Ebio,ouero ebulo herba.figni.hebbi loqndlo, cheto defiderai da te, però non fare così il bu Jo,&il brano. Imperò che al bollo, & a Jla marca cohofco, che nulla vali, tale non fei di nome, & di latti, come tu ti vanti, però diceuail Sannazaro nell’egloga decima. È (i del fango ogni vn s’afconde i z.accari, Che talpm pute, ch’Ebult, & abrotano, E par, ch’odori più ch’ambrojia, ò baco ari. Ellera, trotta Edera. Elleboro, ouero Elebro, fiore, fignif. io le aborifeo