Pagina:De' Rinaldi - Il mostruosissimo mostro, 1584.djvu/67


-Armeniaca frutto, cioè maniaca, vedi Armellino. Afcenfio, herba amariflima.fignif. amore amaro. quali dica, per tuo amore io Tento grandidimo cordolio, & amaritudine, & tu crudeleilconfenti. ouero freccia. fkn. la tua bellezza mi ha trafitto il cuore, sì che per tuo amore lento grandiffimo cordoglio, tutto per te mi có fumo, quali dica, come il Sannazaro, nella egloga decima per tuoamore^.. llcor mipajja vnapungentetyEriftula. Afpide, ò foglia figniftu fei vn crudele, & altiero, tu fai il for do. tu ti attua Parecchie, per nóvdirimiei lanièri,&il mioangofciofo pia to, fei come l’afpide. quafì dica, come l’tnnarnorata Bradamanteal fuo Ruggiero. in fuonotnel’Anofto. Sa quefio altier, ch’io l’cimo, e ch’io l’adoro, Ne mi vuol per amante, neper ferua, Il crudeltà, che per lui/pafmo, e moro, E dopo morte à darmi aiuto ferua. E per che io non li narri il mio martoro c- 4tto a piegarla [uà voglia proterua> ‘Da me s’afconde, come afpidefuole, Che, per SÌar empio, il canto vdir non vuole. Ultore, o penna, fignif. tu fei attutoin parole, & in fatti, quali, attuto ore. Aiiellana. troua Nizzola. ouero NocioIIa. Atioltore, vccello rapace, ò penna, fignif. tu fei ingordo, & troppo auido, tu vorretti torre il tutto, ~vrorr etti ogni cofa per te. di quello augello, parlandone l’Ariofto. dice Lungo, e d’into rno quel fiume volando, C iuano Corni,&auidi zsluoltori. E Auoria