Pagina:De' Rinaldi - Il mostruosissimo mostro, 1584.djvu/63


A Brotano herba,che fpira di graiieodore.fi. gnifica amor brutto,& non connencuole, & quali infame, di quella herba, parlandone il Sannazaro, dice Che tal più puf e, ch’ebuli, & abrotano. Acanto, herba, ò fiore lignifica, io canto, iofò fella, mi allegro, conofcendo Pamor nollro ellere indiflolubile, & tenace. &cheilmede fimo Acan:o lignifichi tenacità d’Amore, lo mollra l’Ariollo nel canto ventèlimo quinto, alla ottauaófi. oueinperlona di Ricciardetto, dice_> Non con più nodi iflefuojì Acanti, Le colonne circondano, e le trani Quelli, con che noi legammo (fretti, E colli, e fianchi, e braccia, e gambe, e petti. Aceto. Significano hòacetto, mi è grata, & cara, ogni tua colà. Acciaio.ligmfica. tu Tei duro, crudele, feroco. Se terri bi le, & ciò io prouo. Acqua di che li lia.lignifica.mitiga l’amorolo ar dorè, che ti confuma. A done fiore, lignifica, io fono, & farò Tempre il medefimo, che io fui in amarti, perchè in tut to mi ti fon donato,ne mai per cofa alcuna mi muterò, maferòalla fimilirudine di quello fiore, che Tempre è il medefi mo, imperò che in fe tiene quello ordine, che leuan done il pri monenafee vn limile, & togliendo quello ne forge vn’altro,& cosi molti limili ne nafeono, onde parlando Ouidiodi Adone mutato in Ho fiore, diceua nel libro decimo delle traCformationi. Que/fo bi lfiore e di colore r affo. Che par, chejia diJangue congelato,