Pagina:De' Rinaldi - Il mostruosissimo mostro, 1584.djvu/117


di propolito, che mi dà l’animo, che amandoSalamandra dìg. vino lieto nel tuo amorofo ardore qnallalamadrafu l’accefo fuoco fi gode he ta. q. d. comeBernardoTaffo ne Tuoi amori. O foaue languir, arder beato, Qual Salamandra in vtuapatnma,e betta. Salamelig.Caluami,& conferuami nella tua buoSalicedm.ru ti p:r fuadi molto,&non fai mi Ila. tu ti perluadi troppo,e certonó ti licerne dà bene iperocnelei da nulla.però be diceTAIciatone fiuoi emblemi, che limoni,c’ha molto ardue, & poi riefice da nulla, è (inule à quello arnere. Salfiatfmn.fi sà per unto, che fiei la mia fallite, &. quella che mi conferita m vita,& che fei la mia SafuuhTufig.la via di e fiere fama, honefta,& fai ua dalle caiunnie,è quella-moftrarfrut tutte le cole calda del fiuo honore,& riputatione. Sambuco, trotta, ebulo-,....Sanmiettola,ouero fangmccia.fign. tu mi hai file ciato ratto il languirai hai,come fi dice cauaSan°°ùSa herba. lignifica, più fangue,non hò neiievene. fenon mi porgi alta, io morirò per tuo amore.., Saphiro, pietra pretiofa, di colore azuro. troua,. SaloneJfign. poni giù lafapienza. non fin cosi il fauio, che io ti conolco, so quanto vaili. Sapone damefichino.figlpom giu nta tila altere^ za melchino, nó fai hórmai, che qfto tuo cosi far il tapiéte pòco ti gioua, che fiei conolcmto. Safio,ò pietra.fig.tu lei dura,(orda,& immobi e, non hai cópalfione di me, fei (orda à 1 miei làH +*2 menu.