Pagina:De' Rinaldi - Il mostruosissimo mostro, 1584.djvu/103


Mano nuda. figmfica. io addimando pace, non più defidero hauer guerra reco, ma btamo la paceA la treguadegnovfato dagli antichi nel contrahere amicuia, tregua, pace, & fimili. però difcel’Anodo nel canto decimo ottano., Et aliando la man, nuda, ejenz. arme, ^Antico[egnó, di tregua, o di pace ■ Mandole amare, lìgmf.amandoti prouo amari rodine, dolore, & palone. Mandole dolci, lignif. amandoti prouo, <x D u fto mille contenti, & dolcezze. Mandole verdi, figo, amor nuouo,amante.nuo uo, nnouà fperanza.. Manna lìgn.amore dal quale emana, viene,&^ fcatunfce ogni dolcezza,.. Mararca. ò cireggia. Slg. Dio ci regga, & aiuti, perchè la cora và molto male, & per quello, cheio veggio ficangera in matW,& af! a ™V Marella, herba.lìgn.amara è la palTione,che per Mlrobio,ha ba. l fign. altro che amaro non heb b’io da te.rempre mi folti crudele,&ingrata. Marte H o^fi gm doglia amara,paffione aera,mar MarwM^o. P òpeìo!^gb* martore, martire è lo Maschera. fign. muta volto, & veftimenti,& fin Milhce!fign.maltica bene, confiderà bene l’effere della cofa,che la trotterai effere cosi, concio ti di co, & non mi nfpondere cosi alla alla fpouifta. qttafi dica, come il Sannazaro, nella egloga ottatia. E pria che io parli le parole mapcd.