Pagina:Dalle dita al calcolatore.djvu/31


I. DAL CORPO AL NUMERO






1. L'alba del numero

Ancora non sono passati 5000 anni da quando alcuni popoli hanno cominciato a scrivere sull'argilla, sulla pietra, sul papiro o su altri materiali. Di alcuni popoli, vissuti agli albori della storia, sappiamo molte cose, di altri sappiamo molto meno, perché è scarsa la documentazione giuntaci.

Mentre in Medio Oriente (Mesopotamia, Egitto) la civiltà ha raggiunto il culmine, e si avvia ad un lento decadimento, l’Europa è abitata da genti che vivono o sulla terraferma o in capanne fatte di rami, paglia e argilla, o sulle palafitte, e che stanno passando gradualmente dalla caccia all'allevamento e all'agricoltura.

Ancor prima dell’epoca storica, si deve presumere un alto grado di organizzazione economica, di articolazione sociale e di elaborazione culturale, pur in assenza di “scrittura”. E un percorso lungo, che dura millenni.

Possiamo pensare, in principio, a uomini organizzati in piccoli gruppi, sparpagliati su territori vastissimi, perennemente assillati dalla fame, sempre esposti a ogni sorta di pericoli... Hanno ben poco tempo per le complesse attività di pensiero. Si esprimono a gesti e