Apri il menu principale

Pagina:Cristoforo Colombo- storia della sua vita e dei suoi viaggi - Volume I (1857).djvu/373


capitolo quarto 365

giorni prima della firma del trattato, ad eleggere i suoi plenipotenziari; mentre fin dal dì 8 marzo il re di Portogallo aveva fatto la scelta de’ suoi. La Regina nominò, per la Castiglia, l’intendente generale della corona, don Enrico Enriquez, il commendatore di Leone don Gutierre de Cardenas, e il dottor Maldonado di Talavera, antico vice-presidente della dotta giunta a Salamanca. Il re Giovanni II aveva nominato pel Portogallo, don Ruyde Souza signore di Sagres, suo figlio don Joam de Souza, e il licenziato Arias de Almanada.

Quale fu il risultato della condiscendenza della Castiglia verso l’ambizione sospettosa del Portogallo, e che cos’avvenne del mutamento fatto alla decisione della Santa Sede?

Questa è cosa che vuol essere chiarita.

Quando approvava in Vaticano il calcolo fatto da Cristoforo Colombo nella cella della Rabida, quando faceva lo scompartimento dello sconosciuto e del futuro, accettando la linea di demarcazione indicata dal Rivelatore del Nuovo Mondo, il Papa, senza dirlo, dava alla Spagna la metà del nostro globo, il Nuovo Continente nell’integrità della sua estensione!

Non potendo credere a questa incomparabile immensità di munificenza, reputando assai da meno del vero la donazione della Santa Sede, consentendo a impicciolirla piuttosto che scontentare un vicino di cui bramava l’alleanza, la Castiglia secondò il Portogallo; e, disconoscendo il carattere apostolico e provvidenziale del privilegio ond’era stata insignorita, permise a’ suoi commissari di modificare coi loro calcoli i supposti errori della Bolla. I dotti Portoghesi con orgoglio mirabile, e i Castigliani con dabbenaggine egualmente mirabile, non facendo caso della deliminazion pontificia, come se non fosse mai esistita, non degnando pur di mentovarla od alludervi, convennero di tirare un’altra linea, corrente dal polo artico al polo antartico, che passava a trecento settanta leghe all’occidente delle isole del Capo Verde: questo era un indietreggiare di dugento settanta leghe la linea fissata dal Santo Padre.

Ora, in questo indietreggiamento di dugento settanta leghe, la proiezione della nuova linea, invece di arrivare al polo sud, senza tagliare alcuna terra, andava a scontrare il capo Sant’Ago-