Pagina:Chi l'ha detto.djvu/102

70 Chi l’ha detto? [261-263]

La Bibbia ci dà un bellissimo esempio di pazienza nel sopportare la sventura, quello di Giobbe che caduto dall’apogeo della prosperità nella più profonda abiezione, trova nella religione il conforto a’ suoi mali:

261.   Nudus egressus sum de utero matris meæ, et nudus revertar illuc; Dominus dedit, Dominus abstulit; sicut Domino placuit, ita factum est.1







§ 17.



Consiglio, riprensione, esempio





262.   On ne donne rien si libéralement que ses conseils.2

(La Rochefoucauld, Maximes, § CX).

perchè è molto più comodo, per soccorrere altrui, aprire la bocca che aprire.... per esempio, il portafogli.

I consigli poi hanno non solo il vantaggio di non costar niente, ma anche quello di esser facili, infatti

263.   La critique est aisée, et l’art est difficile.3

(Destouches, Le Glorieux, a. II, sc. 5).

Anche Alessandro Manzoni, scrivendo all’amico Gaetano Cattaneo per scusarsi con lui di avere fatto delle osservazioni a una sua scrittura ma di non aver saputo suggerire nulla di meglio, così

  1. 261.   Ignudo uscii dal ventre di mia madre, e ignudo tornerò laggiù. Il Signore avea dato, il Signore ha ritolto; le cose sono andate come è piaciuto al Signore.
  2. 262.   Niuna cosa si dà con tanta liberalità quanto i consigli.
  3. 263.   La critica è facile e l’arte è difficile.