Apri il menu principale

Pagina:Cenni storico-bibliografici della R. Biblioteca nazionale di Firenze.djvu/30


30


conoscere e le armi Medicee delle quali va ornato, e le eleganti iniziali miniate.

Venendo ai tempi posteriori conviene rammentare la collezione degli Elzeviri che è quasi completa in esemplari magnifici; assai ricca è quella degli Aldi; piena la serie dei testi di lingua appartenuta a Gaetano Poggiali di Livorno, della quale esiste il catalogo a stampa fatto dallo stesso Poggiali.

Copiosissima è la raccolta delle tragedie, drammi e commedie dei secoli XVI e seguenti, e consta di 195 volumi senza contare le moltissime che formano volume da sè; e le fanno nobil corredo moltissimi volumi ed opuscoli contenenti sacre rappresentazioni, frottole, istorie e canzoni appartenenti ai secoli XV e XVI: siccome è preziosa la collezione delle Disputationes medicete inaugurales che si compone di 106 volumi, in cui si trovano le dissertazioni disposte per luogo di stampa o per ordine alfabetico secondo il nome dell’autore.

Non finirei certamente sì presto la enumerazione delle rarità che formano il decoro della nostra biblioteca se tutte volessi esporle;