Apri il menu principale

Pagina:Canti di Castelvecchio.djvu/38


22 nebbia

Ch’io veda là solo quel bianco
      di strada,
che un giorno ho da fare tra stanco
      don don di campane...

Nascondi le cose lontane,
nascondile, involale al volo
del cuore! Ch’io veda il cipresso
      là, solo,
qui, solo quest’orto, cui presso
sonnecchia il mio cane.