Apri il menu principale

Pagina:Canti di Castelvecchio.djvu/35



“the hammerless gun„ 19


che dico? un parlottare piano piano.
Ma sì, parlano a me, che dalla ripa,
tacito ascolto, il mento su la mano.

Sento:



Il pittiere


"Tin tin! anche te? che c’invìdi
due pippoli e due gremignoli?
tin tin, te che piangi sui nidi
che pìano pìano soli?

Si viene, tu vedi, da bianche
montagne, da boschi d’abeti,
con l’ale, puoi credere, stanche.

Si fa questi bruci, che sono
nei bussoli e negli scopeti...
Sapessi che fame!... Sii buono!"

E poi:

La capinera


"Tac tac! anche te? non rammenti
le sere di quella tua mesta
città? le tue lagrime ardenti?
quel canto d’ignota foresta