Apri il menu principale

Pagina:Canti di Castelvecchio.djvu/238


222 note


miccetto. Asinello, ciuchino.

molgere. Mungere.

mucido o muscido. Muffa.

nettare (pag. 76). Sbrattare. Andarsene.

nimo o nimmo. Nessuno.

Oceàno. Così pronunzia lo Zi Meo e tutti quanti.

opre. “Le opere enno buone o cattive, secondo che si fanno. Le opre son quelle che vengono a lavorare„ Zi Meo.

pannello. “Grembiale è quello che ci si colgon le castagne. Pannello è quello che portan le donne„ Zi Meo.

passaggio. La traversata del mare.

paternostri. Erbaccia con la radice fatta a chicchi di corona.

penero. Frangia.

pennato. Strumento con cui si pota e taglia.

pensiere. Cappiettino per regger la rócca.

picchiare. Così senz’altro, levar le buccie alle castagne secche.

pigliare (le gambe pag. 51). Andar via.
(la zeppola pag. 49). Lasciare che entri.

pigna. Grappolo, ma grande saldo unito.

potere (un carico). Reggerlo.

prata. Così, per prati.

prillare. Dar il giro al fuso.

ranella. Raganella.

rappa. Spiga e anche pannocchia.

redo. Vitello.

riessere. Bell’uso del ri- a risparmiare un “anche„, un lungo e brutto “a sua volta„.

rimastico. Il ruminare.