Apri il menu principale

Pagina:Canti di Castelvecchio.djvu/210


194 la tessitrice

Ella mi fìssa, timida e buona:
Perchè non suona?

E piange, piange — Mio dolce amore,
non t’hanno detto? non lo sai tu?
Io non son viva che nel tuo cuore.

Morta! Sì, morta! Se tesso, tesso
per te soltanto; come, non so:
in questa tela, sotto il cipresso,
accanto alfine ti dormirò —