Apri il menu principale

Pagina:Canti di Castelvecchio.djvu/169


IL SOGNO DELLA VERGINE



I


La vergine dorme. Ma lenta
la fiamma dal puro alabastro
le immemori palpebre tenta;

bussa alla chiusa anima. Il lume
vacilla nell’ombra, come astro
di vita tra un velo di brume.

Echeggia nell’anima, invasa
dal sonno, quel battere, e pare
destare la tacita casa.

La casa si desta: un sorriso
s’accende, si muove ed appare
via via qua e là per il viso...

La vergine sogna; ed un rivo
di sangue stupisce le intatte