Apri il menu principale

Pagina:Canti di Castelvecchio.djvu/120


104 la canzone dell'ulivo


Tu, placido e pallido ulivo,
non dare a noi nulla; ma resta!
ma cresci, sicuro e tardivo,
      nel tempo che tace!

ma nutri il lumino soletto
che, dopo, ci brilli sul letto
      dell’ultima pace!