Pagina:Breve cenno della eruzione vesuviana del maggio 1855.djvu/5



BREVE CENNO


DELLA


ERUZIONE VESUVIANA


DEL MAGGIO 1855


PER L’ARCIPRETE GIACOMO CASTRUCCI


LETTORE DELLA REALE OFFICINA DE’ PAPIRI ERCOLANESI


componente della giunta della reale biblioteca borbonica


prima dignità infulata dell’alvitana collegiale e matrice chiesa di s. simeone profeta, professore di dritto, ispettore di pubblica istruzione, regio revisore, membro della società economica di terra di lavoro, socio delle reali accademie ercolanese di archeologia, e di belle arti in napoli, della tiberina, dei virtuosi del panteon, dell’arcadia, dell’imperiale istituto del brasile, ec.



Deco pag5.svg




NAPOLI

STAMPERIA E CARTIERE DEL FIBRENO

1855