Pagina:Boccaccio - Decameron II.djvu/40

34 giornata sesta

cosí le divine come l’umane, tacciono, ed ampia licenza per conservar la vita è conceduta a ciascuno? Per che, se alquanto s’allarga la vostra onestá nel favellare, non per dovere con l’opere mai alcuna cosa sconcia seguire, ma per dar diletto a voi e ad altrui, non veggio con che argomento da concedere vi possa nell’avvenire riprendere alcuno. Oltre a questo, la nostra brigata, dal primo di infino a questa ora stata onestissima, per cosa che detta ci si sia non mi pare che in atto alcuno si sia maculata né si maculerá con l’aiuto di Dio. Appresso, chi è colui che non conosca la vostra onestá? La quale, non che i ragionamenti sollazzevoli, ma il terrore della morte non credo che potesse smagare. Ed a dirvi il vero, chi sapesse che voi vi cessaste da queste ciance ragionare alcuna volta, forse suspicherebbe che voi in ciò foste colpevoli, e per ciò ragionare non ne voleste. Senza che, voi mi fareste un bello onore, essendo io stato obediente a tutti, ed ora, avendomi vostro re fatto, mi voleste la legge porre in mano e di quello non dire che io avessi imposto. Lasciate adunque questa suspizione piú atta a’ cattivi animi che a’ nostri, e con la buona ventura pensi ciascuna di dirla bella. — Quando le donne ebbero udito questo, dissero che cosí fosse come gli piacesse; per che il re per infino ad ora di cena di fare il suo piacere diede licenza a ciascuno.

Era ancora il sole molto alto, per ciò che il ragionamento era stato brieve; per che, essendosi Dioneo con gli altri giovani messo a giucare a tavole, Elissa, chiamate l’altre donne da una parte, disse: — Poi che noi fummo qui, ho io disiderato di menarvi in parte assai vicina di questo luogo, dove io non credo che mai alcuna fosse di voi, e chiamavisi la Valle delle donne: né ancora vidi tempo da potervi quivi menare se non oggi, si è alto ancora il sole; e per ciò, se di venirvi vi piace, io non dubito punto che, quando vi sarete, non siate contentissime d’esservi state. — Le donne risposono che erano apparecchiate, e chiamata una delle lor fanti, senza farne alcuna cosa sentire a’ giovani, si misero in via: né guari piú d’un miglio furono andate, che alla Valle delle donne pervennero, dentro dalla quale