Pagina:Bestie.djvu/87


— 81 —

fanno entro la trama della novella. Inoltre, Rosaura non m’ha ingannato mai; e il vestituccio se lo cambia pure che voglia io. Tutta la mia tristezza sentimentale non costa l’occhiata di vernice della mia dolce Rosaura. Vedo che nessuna donna vera è gelosa di lei; ma ha torto.

Oggi (già passato un anno?) il cielo è in un modo che pare rosolio: e i calabroni se lo bevono tutto.


Gelli - Codice cavalleresco italiano - separator.png
Tozzi, Bestie. 6