Pagina:Bestie.djvu/176


— 170 —


E la cometa che fa paura!

E il temporale livido, con la grandine bianca bianca; con i lampi che accecano! E tutte queste case del paese, che ci sono non si sa perché; con le strade lontane per la maremma di Grosseto e verso Siena; e si sperdono, giù nelle vallate, dopo dieci o quindici chilometri; le strade che aspettano. In vece, non l’ho né meno più visto questo bernoccolo di case! I miei carri non mi destano più; e il gallo, benché duro, l’ho mangiato.


Gelli - Codice cavalleresco italiano - separator.png