Pagina:Bestie.djvu/116


— 110 —


Chi non ricorda come si trascina una farfalla ferita, toccando la terra con le ali tremanti!

Ma chi può vedere, ne’ suoi occhi, l’espressione del suo dolore violento e improvviso?

La farfalla va presto a rincantucciarsi, sapendo sparire dalla nostra curiosità. È come qualche cosa, allora, che riesce a non aver contatto con noi, ad evitarci.


Gelli - Codice cavalleresco italiano - separator.png