Apri il menu principale

Pagina:Bellamy - L'avvenire, 1891.djvu/79


77

nazionali che internazionali, è ai nostri tempi talmente radicato, che non è possibile ciò che voi temete, tanto più che ognuno sa quanto sia stolto l’egoismo e spregevole l’avidità. Dovete sapere che tutti attendiamo la possibile riunione del mondo intero in una gran nazione, e questa sarà senza dubbio la forma finale della società ed attuerà certi vantaggi del presente sistema federativo delle nazioni indipendenti. Quantunque il nuovo sistema abbia quasi raggiunto la perfezione, ci contentiamo di lasciarne il compimento alla posterità, poichè il sistema federativo non è esclusivamente uno scioglimento provvisorio del problema della società umana, ma la miglior soluzione finale».

«Che cosa fate», domandai, «quando i libri di due nazioni non corrispondono; quando voi, per esempio, ricevete dalla Francia più di ciò che vi esportate?»

«I libri di ogni nazione vengono esaminati alla fine di ogni anno; se risulta che la Francia ci è debitrice, noi probabilmente dobbiamo ad un’altra nazione che abbia delle obbligazioni verso la Francia, e così con tutte le nazioni: il saldo che rimane, secondo il nostro sistema, quando il consiglio internazionale regola i conti, non deve essere forte. Per quanto voluminosi siano i conti, il consiglio esige che vengano pagati ogni due anni e può anche volerne la liquidazione, quando passassero il limite; poichè non si desidera che una nazione debba molto ad un’altra, attesochè potrebbero nascere fra loro dei rancori e delle scissure.

Per evitare ciò, il consiglio esamina pure le merci scambiate allo scopo di verificare la loro bontà».

«Ma come fate a pagare il saldo, dal momento che non avete danaro?»

«Mediante prodotti nazionali; nelle trattative preliminari si determina quali merci devono venir consegnate per aggiustare i conti ed in quali proporzioni esse debbano essere accettate».

«L’emigrazione è un’altra quistione, a proposito della quale vorrei farvi alcune domande», dissi. «L’emigrante deve morir di fame ora che ogni nazione è organizzata a confederazione industriale e monopolizza ogni via industriale di produzione. Suppongo che non vi sono più emigranti oggidì».